Logo dell'UIC Logo del centenario dell'UICI. In alto la scritta centenario in dorato.Al centro il numero 100 in dorato.In basso, il tricolore italiano con sopra l’indicazione dell’anno di fondazione (1920) e dell’anno attuale (2020)

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 


Terzo seminario

Supporto Amministrativo; Attuazione del Programma Congressuale; Dipartimento Politica e Rapporti Istituzionali; Fand, Fid, Consulte e Associazioni della Disabilità; Organizzazione UICI e Territorio; Relazioni Internazionali; Comitato di Gestione Servizio Civile e Servizi ai Soci; Gruppo di Lavoro per Interventi nei Paesi in Via di Sviluppo

Data seminario: 13 ottobre ore 14.30-19.00

Coordinatore: Giovanni Taverna

Esperti disponibili: Prof.ssa Stefania Mazza

Tematiche

Patrimonio:

Costituire una fondazione cui attribuire il patrimonio immobiliare dell’associazione affinchè lo gestisca, rendendolo produttivo ai fini dell’accrescimento delle attività associative.

Il regolamento generale stabilirà norme precise per la partecipazione delle sezioni territoriali e dei consigli regionali alla gestione del patrimonio sociale, in ragione dell’entità patrimoniale esistente sul proprio territorio di competenza e della loro capacità economica di intervento.

Proposte Fundraising:

5 X 1000 con codice fiscale unico.

Obiettivo: 6 milioni in 5 anni. Modalità: rimborso fisso annuale nei 5 anni alle sezioni della loro ultima entrata. Distribuzione del rimanente a tutte le sezioni attraverso il fondo di solidarietà o altre modalità. Effetto secondario: visibilità e sensibilizzazione del grande pubblico; dialogo costante con i soci.

Testamento solidale.

Obiettivo: 50 lasciti di beni immobili e mobili da parte di soci UICI e parenti in 5 anni. Modalità: campagna studiata a livello Nazionale e attuata con la collaborazione di tutte le sezioni. Effetto secondario avvicinamento e dialogo con tutti i soci, i non soci e i sostenitori.

Vita associativa:

Compito della direzione nazionale proporre al consiglio nazionale l’istituzione di commissioni di studio e di lavoro in rapporto alle necessità di approfondimento e realizzazione dei mandati congressuali, indicando i coordinatori delle stesse.

Compito della direzione nazionale proporre al consiglio nazionale la realizzazione di attività che consentano alle sezioni territoriali e ai consigli regionali di approfondire e conoscere le problematiche e le conseguenti soluzioni ai problemi di conduzione della vita associativa e di accrescimento della loro rappresentatività sul territorio di competenza e di sostenibilità economica.

Associazionismo nazionale e internazionale

  1. "il movimento unitario delle persone con disabilità in Europa attraverso le principali campagne EBU ed EDF";
  2. "Le federazioni FAND, FISH e FID come strumenti aggregativi e di collaborazione proattiva a beneficio delle persone con disabilità in Italia"

Visualizza il contributo della Commissione Relazioni Internazionali
 
Scelta Rapida