Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 10/07/2019

IPOVISIONE


Verbale della riunione della Commissione Nazionale Ipovedenti del 10 luglio
2019
Il giorno 10 luglio 2019, giusta convocazione in data 14 giugno 2019 (prot. N.
UICI007061), con inizio alle ore 14,00, si è riunita, presso i locali della Sede Centrale
dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (Via Borgognona 38, Roma), la
Commissione Nazionale Ipovedenti per trattare e discutere il seguente Ordine del
Giorno:
1) Comunicazioni del Coordinatore Nazionale della Commissione;
2) Proposta di un Corso di formazione per operatore turistico da presentare
all'I.Ri.Fo.R.;
3) Decisioni circa la ripresa dei lavori per l'organizzazione di Seminari su tutto il
territorio su modello del Seminario "Ipovisione tra aspettative e realtà";
4) Stato dell'arte dell'opuscolo;
5) Varie ed eventuali.
Sono presenti: Adoriano Corradetti; Linda Legname; Federico Bartolomei; Giorgio
Ricci; Antonino Cotroneo; Paula Morandi; Eugenio Saltarel e Mario Girardi.
Intervento del Presidente Mario Barbuto. Partecipa telefonicamente Angelo
Mombelli.
Assenti giustificati: Zaira Raiola, Francesco Cafaro, Salvatore Albani, Cruciani
Filippo.
Partecipa alla riunione Maria Rita Zauri, in qualità di segretaria della Commissione
ed Elena Fancello dalle 15 alle 16 in sostituzione della segretaria.
Il presidente Barbuto apre la riunione per discutere il secondo punto all'ordine del
giorno: "Proposta di un Corso di formazione per operatore turistico da presentare
all'I.Ri.Fo.R.". Racconta che un corso di questo tipo fu predisposto da Loretta Secchi,
curatrice museale del Museo Anteros di Bologna. L'idea è di realizzarlo con
l'Università in quanto un attestato rilasciato dall'Università avrebbe sicuramente un
valore maggiore, ma si procederà all'organizzazione in collaborazione con l'I.Ri.Fo.R.
Adoriano Corradetti si mostra contrario a che questo corso sia accessibile solo agli
ipovedenti, in quanto si potrebbe rischiare di essere discriminanti nei confronti dei
non vedenti.
Il presidente Barbuto suggerisce di non scrivere nel bando che i non vedenti sono
esclusi, ma specificare le caratteristiche richieste che facciano capire chi può
partecipare e chi no.
Linda Legname, però, sostiene che il bando viene proposto dalla Commissione
Ipovisione e pertanto deve essere rivolto agli ipovedenti dal momento che non si è
fatto molto per loro. Precisa, inoltre, che comunque una guida turistica deve avere un
residuo visivo per potersi muovere in autonomia e poter guidare un gruppo.
Dopo una breve discussione, il presidente Barbuto suggerisce di lasciare il bando
aperto a tutti, vedenti, ipovedenti e non vedenti, in modo tale che si possa pensare un
domani alla costituzione di una cooperativa dove ognuno si potrà inserire del contesto
adatto. Si potrebbe così pensare non solo alla guida turistica, ma anche alla
formazione di una guida enogastronomica, museale ecc.. Il corso dovrebbe essere a
360 gradi, poi ognuno andrà a specializzarsi nel campo a lui più confacente e si
inserirà nel contesto a lui più adatto.
Linda Legname condivide l'importanza della costituzione di una cooperativa.
Federico Bartolomei informa che il Comune di Bologna sarebbe disposto a dare un
aiuto e Paula Morandi suggerisce di prender accordi anche con il comune di Roma e
altri Comuni; anche per Mario Girardi bisognerebbe intercettare più partner.
Si cominciano a definire alcune caratteristiche che devono avere i destinatari del
corso e si abbozzano i criteri di accesso restando fermi sul punto che comunque
bisogna confrontarsi con l'Università cui spettano le competenze specifiche:
Destinatari: chi ha 3/10 in riferimento alla legge 138;
Numero di utenti: due persone per Regione oppure con un minino di 25 ad un
massimo di 40;
Modalità di svolgimento del corso: in parte online;
Un periodo di tirocinio presso i siti italiani di maggior interesse e frequentati da
turisti.
Titoli: diploma di scuola superiore (ma da verificare con l'università se per questo
corso c'è bisogno della laurea);
Conoscenza delle lingue: B1 come minimo;
Età: minimo 18 anni;
Adeguato livello di autonomia;
Durata del corso: ancora da definire ma indicativo 12 mesi.
Informarsi su tutto l'iter che bisogna seguire per diventare a tutti gli effetti guida
turistica.
Linda Legname suggerisce di introdurre anche il discorso degli ausili, perché molti
non li conoscono, tipo riconoscitore di colori, bastone, ma anche orientamento e
mobilità.
A settembre si spera di avere una stesura definitiva del bando e Federico Bartolomei
si assume l'impegno di predisporne una bozza da poter sottoporre all'Università e
all'I.Ri.Fo.R.
Si passa al secondo punto all'ordine del giorno.
Corradetti riassume gli eventi che non hanno reso possibile organizzare il convegno
lo scorso anno insieme a IAPB.
Non essendoci grandi possibilità di riaprire un dialogo sereno con IAPB si decide di
fare lo stesso il Convegno. Il Presidente di SIGLA (società italiana del glaucoma) ha
incontrato l'Unione e ha proposto di aderire ad un loro progetto che non solo parla di
prevenzione ma anche di riabilitazione. SIGLA farà dei convegni o manifestazioni in
diverse città d'Italia con un evento conclusivo a Parma e vogliono la collaborazione di
UICI. Quindi si è pensato di fare ugualmente il Convegno ed entrare in questo
progetto di SIGLA.
Si decide di organizzare il Convegno il 6 dicembre 2019 a Messina e non più a
Catania; Linda Legname assicura che gli oculisti di SIGLA daranno la massima
disponibilità per quanto riguarda le relazioni.
Si decide di confermare il programma già elaborato lo scorso anno rivedendo
naturalmente i nominativi dei relatori individuati in precedenza in quanto persone
legate all'Agenzia Internazionale della prevenzione della cecità-IAPB.
Adoriano Corradetti propone di aggiungere il tema del Glaucoma visto che il
convegno sarà in collaborazione con SIGLA.
Per Mario Girardi sarebbe opportuno non parlare della revisione della 138, argomento
inserito nella scorsa stesura del programma, ma sostituire l'argomento con la Tabella
ministeriale del 92 che riguarda tutti i tipi di patologie ed è una tabella di equivalenza
tra la patologia e la percentuale di invalidità.
Linda Legname propone un convegno pratico, produttivo e non solo scientifico,
attraverso questo Convegno far sapere dove sono i centri riabilitativi e il loro stato
dell'arte e cosa bisogna fare per accedere ai servizi.
Si decide anche di dare i Crediti ECM.
Si decide, inoltre, di informare comunque la IAPB, presentare loro il programma del
convegno e dare un termine per decidere se vogliono collaborare oppure no.
In linea di massima si sviluppa un programma:
Gli argomenti delle relazioni:
1) Le criticità del territorio e condivisione dei modelli
2) Importanza dell'intervento riabilitativo precoce
3) Tabella Ministeriale del 92
4) Prevenzione del Glaucoma
5) Alcune testimonianze
Tavoli tematici:
1) Intervento precoce rivolto ai genitori
2) Anziani, dall'insorgenza della patologia alla funzione della riabilitazione e al
contenimento emotivo
3) Nuove tecnologie
Relatori: (da definire)
1) Le criticità del territorio
2) Importanza dell'intervento riabilitativo precoce
- Psicologo o psicopedagogista, possibilmente qualcuno dell'Università di Messina da
individuare
3) Tabella Ministeriale del 92
- Mario Girardi
Si individuano gli specialisti che dovranno coordinare i lavori dei tavoli:
Tavolo 1: Intervento precoce rivolto ai genitori: Daniela Ricci oppure Signorini più
uno specialista del territorio da individuare
Tavolo 2: Anziani, dall'insorgenza della patologia alla funzione della riabilitazione e
al contenimento emotivo: Un oculista del territorio più un assistente sociale o uno
psicologo che potrebbe essere qualcuno del CNOP coinvolto nel progetto "Stessa
strada per crescere insieme" del territorio più la dott.ssa Stefania Fortini del Polo.
Tavolo 3: Nuove tecnologie: Dimostrazione degli ausili con persone da definire
L'ultimo punto all'ordine del giorno riguarda l'opuscolo che viene presentato alla
commissione. Viene approvato e si decide di presentarlo al Convegno.
Cotroneo aggiorna la commissione sul suo incontro con il dott. Ricciardi circa una
ricerca per capire la funzionalità di lettura per gli ipovedenti con una tecnologia
sviluppata dal suo team. Hanno chiesto per settembre di poter fare un test su un
campione di ipovedenti e l'Unione ha dato la disponibilità. Linda Legname suggerisce
di attivarsi con Giuliano Frittelli della sezione di Roma e con Claudio Cola del
Consiglio regionale Lazio per fornire il campione.
La riunione si conclude alle ore 17,00.

Download del File del Verbale

Scelta Rapida