Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 28/03/2019

AUSILI E TECNOLOGIE


Il giorno giovedì 28 marzo 2019 si è riunita a Roma, via Borgognona, 38 (giusta convocazione prot. N. 1505/2019 del 7/2/2019) la Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie. Sono presenti: Nunziante Esposito, Giuseppe Fornaro, Sabato De Rosa, Giuseppe Fedele, Alberto Piovani, Simonetta Pizzuti. E’ presente via telefono Luca Davanzo. Segretaria verbalizzante è Valeria Liberti.

Ordine del giorno:
1. Comunicazioni del Coordinatore e del Referente.
2. Resoconto dell’attività svolta nell’anno 2018;
3. Programma dell’attività relativa all’anno 2019;
4. Organizzazione incontri con i referenti regionali – precisazioni;
5. Discussione di un progetto di assistenza da svolgere in collaborazione con l’I.Ri.Fo.R.
6. Varie ed eventuali.
***

Punto 1.
Il Coordinatore ha comunicato:

* Il 29 marzo ha un incontro via Skype con l’università CaFoscari di Venezia per un progetto la cui finalità è avviare una startup che fornisce consulenza per facilitare la realizzazione dell'accessibilità delle banche. Tale attività già viene fatta tramite l’ABI (vedi progetto MPS con l’IRIFOR).

* Il 29 marzo pomeriggio ha un incontro telefonico con Katia Caravello e una professoressa, anche psicologa, di un Istituto di Milano che segue uno sviluppatore che deve preparare un gioco digitale per tutti, quindi, anche per bambini ciechi.

* Per i distributori di bevande parlanti bisognerà organizzarsi per dare supporto alla ditta che ci ha contattato per fornire loro indicazioni idonee.(comandi a voce o gestibili con una app e pulsanti con serigrafia in braille). Occorre tener presente che bisogna migliorare la selezione dei prodotti, perché non sempre chi rifornisce le macchinette colloca i prodotti sempre nello stesso scaffale e questo può creare problemi, soprattutto a chi non vede.

* Il 27 marzo c’è stato un incontro a Genova con IIT e sono stati presentati i nuovi dispositivi. Purtroppo, avendo spostato l'evento dopo che era stata già convocata la Commissione, nessun componente della Commissione ha potuto partecipare.

* Anche se la Firma Digitale di Infocert ha lievi problemi di inaccessibilità, relativamente alle modifiche richieste, non è ancora pervenuta alcuna risposta da parte dello staff tecnico di Infocert per la risoluzione e poter fare un test finale. Il coordinatore contatterà i tecnici di Infocert per sollecitare una risposta.

Il Referente comunica:

* A Napoli, i ragazzi del nuovo corso di programmazione di Apple Accademy, stanno realizzando tre progetti che sono tre app per iOS:
- La prima consentirà di fare la ricerca delle emoticons da un database e trasferirle nel testo che si sta scrivendo.
- La seconda è un gioco con suoni per bambini a partire da 5-6 anni.
- La terza è una app che consente di avere lo scontrino elettronico, dopo un pagamento con carta VISA, direttamente sull’applicazione dentro all'iPhone.

* Altro progetto importante è quello della Bluenet srl che utilizza un BlueCODE, un codice grafico, Q R Code, ad alto contenuto di informazioni, che se aggiunto ai testi su carta stampata (bollette, quotidiani, riviste, libri, eccetera), permette di renderli accessibili tramite una app che legge il testo nel Q R Code. Sono stati distribuiti ai componenti la Commissione dei codici per consentire di fare dei test con questa app, per rilevare eventuali criticità. Il risultato del test sarà comunicato alla società sviluppatrice.

Punto 2.
* Il Coordinatore fa notare che, da una verifica di quanto fatto, appare evidente che nello scorso anno non è stato dato il giusto riscontro a tutti gli interventi effettuati e, pertanto, bisognerà operare in modo diverso e più accurato per le cose di cui ci stiamo occupando quest’anno.

* Il sondaggio sulle attrezzature usate dai lavoratori disabili visivi, non ha dato, purtroppo, i risultati sperati perché il campione di riferimento è troppo esiguo. Occorrerà che il coordinatore, durante il Consiglio Nazionale di aprile, dovrà chiedere a tutti i Consiglieri ad incentivare la dirigenza Territoriale affinché solleciti alla partecipazione la base associativa quando le commissioni, quindi non solo la nostra, chiedono dei riscontri per poter effettuare delle valutazioni.

* Tutti i componenti della Commissione hanno notato una scarsa se non assente partecipazione allo scambio di informazioni dei responsabili di Ausili e Tecnologie con la Commissione. Quasi nessuno interviene quando si instaurano degli scambi di email tra la Commissione e qualche Responsabile Regionale. Anche la pagina Facebook aperta per tutti i Responsabili Regionali è poco seguita; praticamente nessuno dei Referenti Regionali la utilizza.

* La Commissione, durante il 2018, si è occupata di seguire:
- Nell'ambito del rapporto con ABI, accessibilità siti banche, tra cui: Banca Etica, per conto di IRIFOR Macerata, Monte dei Paschi per conto di IRIFOR centrale, Banca Intesa, per una segnalazione.
- Continuazione monitoraggio accessibilità dei registri scolastici: ARGO, AXIOS, Nuvola Madisoft e Biblioteca Spaggiari, fornendo assistenza a qualche insegnante che ci interpella.
- Braccialetto ABBI di IIT.
- BEL, bastone con sensori a vibrazione dei Lions.
- Bastone Lady Smart di marino Attini.
- altri prototipi di bastoni.
- Prototipo di cintura a vibrazione in via di industrializzazione.
- Altro progetto seguito è quello degli occhiali di due sperimentatori di Modena. Questi occhiali dotati di 4 sensori che promettono di inquadrare sia la persona, sia quello che ha intorno. La parte difficile è riassemblare l’informazione derivante dagli ultrasuoni ma si vedrà quando avranno realizzato un prototipo che al momento è solo teoria.
- Due app di V-Eyes per Android che danno informazioni sugli ostacoli rilevati e sulla descrizione ambientale.
- Seguiti gli sviluppi delle App che vengono prodotte dagli ingegneri della Apple Accademy di Napoli.

Punto 3.
* Luca Davanzo si occuperà del POS al quale è stata applicata una mascherina in plastica per renderlo accessibile ad un cieco e si occuperà di verificare altri POS abbinabili ad uno smartphone.

* Fornaro contatterà Cotroneo che ha fornito la notizia del POS con mascherina di plastica per chiedergli di fare un articolo esplicativo per la stampa associativa.

* I componenti della commissione sono tutti concordi che i marcatempo parlanti sin qui analizzati, con App dedicate non sono la soluzione oltre ad essere costosi. Occorrerà seguire più da vicino i costruttori di queste macchine e chiedere di progettare soluzioni a guida vocale.

* Alla luce che tutti i costruttori di elettrodomestici hanno implementato una app che gestisce tutti i loro elettrodomestici, occorre cercare di riprendere i contatti con i costruttori, per chiedere lo sviluppo delle app in modalità accessibile per iOS e per Android.

* Tutti sono concordi che, anche se per i costruttori è abbastanza difficile, si può chiedere un parziale sviluppo degli elettrodomestici a guida vocale.

*Il Coordinatore ha tentato di contattare Elettrolux, Candy e Whirpool ma oltre a non avere ascolto, è stato possibile avere solo riscontri di email ricevute. Per non parlare che ai recapiti telefonici non è mai possibile parlare se non con gli operatori del call center.

* Poiché ogni ditta produttrice di elettrodomestici ha la sua app dedicata, si è tutti concordi che si può incaricare INVAT a contattare tutte le ditte e chiedere di poter testare le loro app in modo da fare un test di accessibilità e verifica, magari direttamente dove ci sono gli elettrodomestici disponibili, negozi o centri di produzione.

* Sabato De Rosa propone di interessarsi anche all’intelligenza artificiale, che può offrire ottimi strumenti per la disabilità visiva, vedi "Seeing AI", app prodotta da Microsoft, ma non ancora tradotta in lingua italiana.

* Tutti concordi che sarebbe utile far sviluppare delle skill per permettere agli anziani, poco propensi all’informatica, di leggere le opere del Libro Parlato attraverso Alexa. La stessa cosa sarebbe utile anche per le circolari, quindi, si richiede di valutare se tale richiesta è realizzabile in futuro.

* Giuseppe Fedele propone di utilizzare Google Home e non Alexa. Dalla discussione è emerso anche che Google Home è più semplice da interpellare, ma Alexa sembra essere più diffusa tra i disabili visivi e poi, era stato prospettato dal Presidente Barbuto l'incentivazione all'acquisto da parte dei soci.

* De rosa informa che Invat ha creato un canale Youtube a scopo divulgativo nel quale verranno pubblicati i video di tutti i dispositivi analizzati, nonché tutte le puntate della rubrica “Orizzonti multimediali” che va in onda con cadenza mensile su Slash Radio Web a cura del consigliere INVAT Marino Attini.

* Approfondire il discorso dell'applicazione del QRCode e chiedere a tutti i produttori di inserirlo su ogni prodotto. A tal fine la Commissione chiede alla Direzione Nazionale di interessare i Ministeri competenti, le associazioni di consumatori e di categoria.

Alle ore 13,00 Luca Davanzo abbandona la riunione.

Punto 4.
La Commissione chiede autorizzazione al Presidente a poter contattare tutti i Responsabili Regionali di Ausili e Tecnologie, organizzando delle riunioni telefoniche. Qualora si avrà tale autorizzazione, ogni componente della Commissione dovrà contattare i referenti regionali della sua competenza territoriale e promuovere un incontro telefonico a cui possono partecipare tutti i componenti della Commissione, ma indispensabilmente deve partecipare il coordinatore o il referente. Lo scopo è quello di sollecitare l’attività a cui sono stati preposti i responsabili regionali. E' stato riscontrato che in Sicilia e in Liguria i referenti hanno trovato difficoltà ad organizzare le attività che proponevano al Consiglio Regionale e si sono dimessi.
A tal fine, saranno invitati agli incontri anche i Presidenti Regionali. Gli incontri si terranno di sera, ad orari concordati, e a partire dal mese di Maggio in poi.

Punto 5.
Viene data lettura di un documento che formula una proposta di collaborazione operativa con IRIFOR, preparata da Giuseppe Fedele con le idee degli altri componenti la commissione. Dopo attenta discussione e valutazione sul documento, si stabilisce che appare evidente che è più opportuno presentare alla Direzione Nazionale una lettera di intenti per una proposta mirata a dare la disponibilità per una collaborazione con IRIFOR, mirata a fornire la disponibilità della commissione ad IRIFOR per le competenze di ognuno dei componenti, in modo che IRIFOR può tener conto di tale disponibilità per quello che intende mettere in campo, indipendentemente da incarichi che, non obbligatoriamente, devono prevedere compensi.
In particolare, per ciascuna richiesta pervenuta dall’IRIFOR per specifici interventi o incarichi che prevedano compensi, la Commissione presenterà una proposta all’IRIFOR che stipulerà con l’UNIONE una specifica proposta di collaborazione.
Questa proposta che sarà formulata con la lettera che invieremo al più presto, è una semplice proposta di intenti, il compito che la Direzione Nazionale ha affidato alle commissioni.
Infatti, la Commissione Ausili e Tecnologie, riflettendo sulle attività che normalmente svolge, ritenendo di essere sottoutilizzata per le professionalità che riesce ad esprimere, chiede alla Direzione Nazionale che venga presa in considerazione la richiesta di collaborazione che verrà inviata con la lettera suddetta.

La riunione viene sospesa alle ore 13,30 per la colazione di lavoro.

Alle ore 13,30 il componente Sabato De Rosa abbandona i lavori per altri impegni.

I lavori riprendono alle ore 14,30.

Non sono presenti per altri impegni, Luca Davanzo e Sabato De Rosa.

Si riprende di nuovo il discorso della lettera da presentare alla Direzione Nazionale per gli intenti suddetti, stabilendo che il componente Giuseppe Fedele, con la collaborazione degli altri componenti la Commissione, prepari al più presto il documento da presentare.

Punto Varie:
Viene approfondita la discussione sui due dispositivi intelligenti, Google Home e Amazon Alexa, che danno la possibilità di comandare molti dispositivi con comandi vocali ed avere tramite sintesi vocale, molti riscontri durante l'uso di dispositivi o anche di applicazioni apposite per l'utilizzo tramite questi device.
Tutti d'accordo sulla loro utilità, ma non c'è unanime parere su quale dei due sia più importante per noi disabili visivi.
Non essendoci parere unanime, abbiamo deciso di occuparcene tutti, analizzando i pro e i contro, confrontandoci sulle peculiarità dei due dispositivi, per poi informarne tutti attraverso i canali informativi dell'Unione.

Il referente Giuseppe Fornaro propone di seguire con più attenzione le app che vengono prodotte analizzando e provando soprattutto quelle più adatte ed accessibili per i disabili visivi. Dalla discussione viene fori che è opportuno che la Commissione metta in evidenza una raccolta di app per iOS e Android, stilando una sorta di classifica in base all'utilità e all'accessibilità per i disabili visivi, da divulgare attraverso i canali di informazione associativi e attraverso i social. Ogni componente della Commissione darà il suo apporto in base alle sue conoscenze, indicando al Referente la sua esperienza.

La riunione termina alle ore 15,40.

Il Coordinatore:
Nunziante Esposito.

La Segretaria Verbalizzante
Valeria Liberti


Download del File del Verbale

Scelta Rapida