Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 01/02/2019

TERZA ETA'


Verbale Commissione Nazionale Terza età
1 febbraio 2019


Il giorno 1 febbraio 2019 si è riunita in call conference la Commissione Nazionale Terza età per discutere il seguente
Ordine del giorno
1) Approvazione verbale della seduta precedente.
2) Bando-progetto per la terza età.
3) Incontro referenti terza età presso Istituto Cavazza di Bologna.
4) Comunicazioni dei componenti.
5) Documento per la Direzione Nazionale.

Sono presenti: il coordinatore Marco Condidorio; il referente Cesare Barca; i componenti: Nunziante Esposito, Roberta Foresi, Letizia Lecchi, Primitivo Masi. Svolge attività di segretaria verbalizzante Simona Sciaudone.
Dopo i saluti e i ringraziamenti per la partecipazione alla riunione a tutti i componenti da parte del coordinatore, si procede all'espletamento dell'OdG.

1) approvazione verbale della seduta precedente
Il verbale della seduta precedente viene approvato alla unanimità.

2) Bando-progetto per la terza età
Il coordinatore informa la Commissione in merito a l’ipotesi di un bando per la realizzazione da parte dell'Irifor di progetti rivolti alla terza-quarta età. Come detto sopra il bando sarà ad ampio respiro e abbraccerà 6-7 fasce di utenti relative a specifiche richieste personali. Il valore del bando si aggira intorno a 350.000 euro. Le proposte progettuali si riferiranno a specifiche aree di intervento:
• corsi di orientamento e mobilità;
• corsi di autonomia personale;
• tematiche legate agli accompagnamenti;
• corsi di ginnastica dolce;
• corsi di informatica;
• corso di ginnastica mentale;
• formazione agli operatori dei settori medico-sanitario e delle case di accoglienza per consentire loro l’acquisizione di metodologie e approcci relazionali consoni alla condizione di anzianità e disabilità della persona; e perché sia accolto e accudito nel miglior modo possibile in ogni fase afferenti e-o il tipo di servizio erogato.
Il bando sarà rivolto ai Consigli regionali che faranno da capofila nei territori circa le richieste che perverranno sul territorio medesimo.
Il coordinatore sottolinea l'importanza del suddetto bando come occasione per rimettere al centro la nostra vita associativa in quanto si rivolge alla persona anziana in condizioni di minorazione visiva e-o con ulteriori e aggiunta di disabilità
Il coordinatore informa altresì che, una volta che il bando verrà definitivamente approvato dal CdA dell'Irifor, ne seguirà personalmente l'iter e lavorerà accanto alle persone preposte alla sua stesura.
La Commissione tutta plaude l'iniziativa ed evidenzia come il bando sia espressione effettiva di tutti i temi trattati dalla Commissione in questo ultimo anno.

3) Incontro referenti terza età presso Istituto Cavazza di Bologna
Il coordinatore procede con una ricognizione sulla situazione dell'indagine conoscitiva rivolta ai presidente regionali in merito all'eventuale incontro dei referenti regionali che si svolgerà presso l'Istituto Cavazza di Bologna.
Per motivi di tempo viene data parola a Roberta Foresi. La componente informa sulla difficoltà avuta nel contattare le regioni di sua competenza. Emilia-Romagna, Marche e Toscana si sono dette favorevoli mentre per quanto riguarda l'Umbria non ha avuto risposta, si impegna a contattarla di nuovo. Alle ore 9.30 Roberta Foresi, come già comunicato, lascia la riunione per impegni associativi.
Nunziante Esposito informa sulla risposta positiva della Sicilia. La Campania approva con la postilla che tale iniziativa provenga dalla Presidenza. La Basilicata è disposta a rimborsare solo le spese di trasporto mentre la Calabria non ha inviato nessuna risposta (la risposta positiva arriva dopo la riunione).
In merito alla postilla menzionata dalla Regione Campania, il coordinatore informa che nel momento in cui si deciderà di realizzare l'incontro a Bologna, lo stesso verrà ufficializzato con un comunicato della Presidenza Nazionale.
Primitivo Masi informa che tutte le regioni di sua competenza, Abruzzo, Lazio, Molise e Puglia hanno dato risposta positiva tranne la Sardegna che ha risposto negativamente visti i costi di viaggio.
Letizia Lecchi informa sulle risposte positive di Liguria e Lombardia, per quest'ultima la referente regionale è lei stessa. Il Piemonte deve portare la proposta in Consiglio. Con la Valle d'Aosta ha avuto difficoltà nel contattarla e ha potuto solo lasciare un messaggio in segreteria telefonica.
Cesare Barca ha contattato le regione di sua competenza, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto, tramite una mail ma non ha ancora ricevuto risposta.
Al termine di questa ricognizione la Commissione passa ad ipotizzare sui temi da trattare durante l'incontro dei referenti. Dopo un'attenta riflessione da parte di tutti i componenti si individuano quali possibili temi da trattare durante l'incontro dei referenti:
• sicuramente il bando;
• situazioni di disagio;
• situazioni di eccellenza;
• proposte operative;
• modelli positivi di riferimento.
Si conviene altresì che chi volesse partecipare all'incontro, vedi collaboratori di Senior, moderatori della sala "Parla un amico ti ascolta!" o gli stessi soci, possono farlo autofinanziandosi. Per quanto riguarda, invece, i componenti la Commissione, facendo essi parte di un organo previsto dallo Statuto, verranno rimborsati dalla Presidenza Nazionale.
La Commissione, sottolineando l'importanza dell'incontro tra i referenti regionali, individua come periodo quello successivo alle feste pasquali.

4) Comunicazioni dei componenti.
Cesare Barca non ha particolari comunicazioni. Avrebbe desiderio che il progetto posto in essere in Lombardia, concernente gli interventi presso gli ospedali "Quando il malato non vede: che fare?", fosse portato avanti a livello nazionale. Ipotizza anche che facesse parte del bando. Letizia Lecchi informa che l'opuscolo e tutto il materiale sono presenti in forma digitale e che possono essere richiesti al Consiglio regionale lombardo. Condidorio conferma che il progetto può essere inserito nel bando dandogli nuovo respiro.
Letizia Lecchi informa la Commissione circa la realizzazione di filmati finalizzati per la distribuzione agli assistenti sociali; agli incontri con i nuovi soci come motivo di socializzazione e di confronto. Informa, altresì, che la regione Lombardia ha uniformato la denominazione delle commissioni territoriali riguardanti gli anziani con la denominazione nazionale ovvero commissione terza età.
Nunziante Esposito informa la Commissione sulla situazione a livello provinciale: continua l'assenza di iniziative rivolte alla terza età; presso la sezione Univoc di Napoli sono presenti 10 ragazzi ma non vengono utilizzati per gli anziani; nota positiva il servizio del libro parlato che funziona ed è incrementato. Nunziante prenderà spunto dell'iniziativa lombarda di uniformare la denominazione commissione terza età. Inoltre richiede, ove possibile, di convocare le riunioni dalle ore 10,00 in poi.
Il coordinatore accoglie la nota di Nunziante in riferimento al volontariato come da nota che segue:
progetti di servizio civile rivolto agli anziani; Unicov rivolto agli anziani e volontari rivolto agli anziani.
Il coordinatore richiede ai componenti di elaborare articoli legati al lavoro della Commissione e alle attività sul territorio. Tali contributi dovranno essere inviati alla segreteria della Commissione.
Letizia Lecchi si impegna a girare alla Commissione la Carta dei servizi.
Cesare Barca informa la Commissione che, oltre di occuparsi della redazione della rivista "Senior", ha pubblicato numerosi articoli sugli anziani che sono stati inseriti anche sul giornale elettronico.

5) Documento per la Direzione Nazionale.
Per l'elaborazione del documento per la Direzione Nazionale, la Commissione si prende del tempo per predisporlo.

Non essendovi null’altro da trattare la riunione termina alle ore 11,00.




Download del File del Verbale

Scelta Rapida