Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 23/05/2018

Commissione Servizi Librari


VERBALE DELLA COMMISSIONE SERVIZI LIBRARI DEL 23 MAGGIO 2018
Il giorno 23 maggio 2018, alle ore 11.00 si è tenuta, in teleconferenza, la riunione della Commissione Servizi Librari, regolarmente convocata con lettera n. 6001/2018 del 16/05/2018.
Sono collegati: il coordinatore Vincenzo Massa, la referente Angela Mazzetti ed i componenti Katia Caravello, Salvatore Ferragina, Gennaro Iorio.
Il componente Lorenza Vettor ha comunicato la propria assenza, dovuta ad impegni precedentemente presi, con lettera n. 6240/2018 del 21.05.2018.
Si passa alla discussione del primo punto all’ordine del giorno: insediamento commissione.
Massa porge il suo saluto e chiede ai partecipanti di illustrare brevemente il proprio profilo personale:
Angela Mazzetti riferisce che ha già preso parte a precedenti commissioni del libro parlato per poi passare ad occuparsi della commissione pluriminorati. Ha svolto l’incarico di presidente sezionale a Varese per tre mandati, si è occupata sempre di problematiche culturali. Ha insegnato al liceo classico di Varese.
Katia Caravello, già conosciuta poiché componente della Direzione Nazionale in carica, spiega che le è stato chiesto espressamente di affiancare il coordinatore Massa per i primi tempi del suo incarico.
Salvatore Ferragina vive in Calabria e si occupa di comunicazione. Insegna italiano agli stranieri, in passato si è occupato della rivista Pub. E’ stato componente della commissione per i beni librari e culturali.
Gennaro Iorio risiede a Bologna, dove insegna filosofia e storia. Si occupa di cultura conducendo un programma alla web radio dell’Istituto Cavazza.
Vincenzo Massa, attualmente Presidente del Consiglio Regionale della Campania, si occupa di comunicazione. E’ iscritto all’albo dei giornalisti della Campania.
Massa spiega che la Commissione deve essere considerata come un importante mezzo di riferimento culturale per il libro parlato, ad esempio per rendere fruibile il catalogo al maggior numero di utenti, bisognerebbe diffondere le nuove proposte editoriali al fine di promuovere un catalogo rinnovato, con maggiori possibilità di scelta e più vicino alle esigenze dei lettori.
Angela Mazzetti propone di arricchire il catalogo dal punto di vista storico con l’acquisizione di testi di Paolo Mieli o anche del prof. Barbero (vedere libro su Caporetto).
Salvatore Ferragina chiede se sono mai stati fatti dei sondaggi sulle preferenze dei lettori, per capire le loro esigenze e aspettative.
Vincenzo Massa risponde che forse sì, in passato qualcosa dovrebbe essere stato fatto e chiede di effettuare delle ricerche in merito. Poi riferisce che sul sito dell’Unione è presente un form per la richiesta delle opere in lettura da parte degli utenti.
Gennaro Iorio assume l’impegno di segnalare le novità nel campo della filosofia e della storia. Propone di organizzare una trasmissione radiofonica in sinergia fra le emittenti dell’Unione e del Cavazza durante la quale diffondere testimonianze dei fruitori del servizio così come dei prestatori di voce. Propone, altresì, di individuare una modalità di comunicazione tra il gruppo, dove scambiare segnalazioni librarie. Si dichiara contrario alla diffusione di ogni tipo di questionari.
Katia Caravello suggerisce di effettuare l’indagine di mercato sulle preferenze dei fruitori analizzando i libri e/o i generi più richiesti o più scaricati dal sito. Si rende disponibile per la creazione di una mailing list comune per lo scambio di informazioni e segnalazioni librarie.
Angela Mazzetti ricorda come, nel passato, quando ogni componente presentava una lista di libri, costituisse un valore aggiunto il supporto fornito dalle bibliotecarie di Roma, facenti parte della Commissione.
Vincenzo Massa, in conclusione, riassume determinando di creare subito la lista di discussione del gruppo, organizzare la trasmissione radiofonica proposta, in riferimento al sondaggio, raccogliere i dati in possesso del centro e renderli disponibili nella lista. Concorda circa l’inserimento in catalogo dei testi di storia e, più in generale, argomenti di interesse dei fruitori. Auspica che la Commissione non si areni sulla mera lista delle opere da registrare ma promuova, magari in collaborazione con la Fondazione LIA e gli editori associati, l’innovazione del catalogo onde stimolare il desiderio di lettura negli utenti. Da ultimo, rimanda ad una prossima riunione della Commissione, magari prima della pausa estiva.
Avendo esaurito la discussione dei punti all’O. del G., la riunione termina alle ore 11,40.

Il coordinatore della Commissione
Vincenzo Massa




Download del File del Verbale

Scelta Rapida