Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 22/03/2018

SERVIZIO CIVILE E SERVIZI AI SOCI


Il giorno 22 marzo alle ore 14.30 si è riunita in modalità talkyoo il Comitato di Gestione Servizio Civile e Servizi ai Soci, giusta convocazione del 15 marzo 2018 prot. 3085, per discutere il seguente ordine del giorno:

1) verifica della formazione specifica ed eventuali modifiche nella modalità di somministrazione;
2) aggiornamenti sul servizio civile universale;
3) primi riscontri sulle verifiche ispettive.
4) varie ed eventuali.

Sono presenti:

Annamaria Palummo Coordinatrice
Massimo Isidori Referente
Giuliano Frittelli Componente
Gaetano Minicleri Componente
Vincenzo La Francesca Componente
Alessandro Mosca assente giustificato.

Partecipa alla riunione il Direttore Generale Salvatore Romano. Assiste ai lavori con funzione di segretaria Rita Seddio.
Il Direttore Generale, introduce i lavori richiamando i punti previsti all’O. d. G. e propone di procedere ad una discussione generale accogliendo eventuali suggerimenti su temi che poi raccomanderà all’attenzione della Direzione Nazionale UICI.

Prima di iniziare il dibattito tutti i componenti rivolgono il loro pensiero al compianto Francesco Fratta un amico, un dirigente attento alle esigenze dei soci e di tutti i Suoi collaboratori. Esprimono le più sentite condoglianze ai familiari.

Si passa dunque all’esame dei punti all’ordine del giorno.
La Coordinatrice Annamaria Palummo ringrazia Giuliano Frittelli e Vincenzo la Francesca per avere predisposto un’ipotesi di sistema di formazione specifica che sarà certamente un punto di partenza in previsione del nuovo accreditamento al Servizio Civile Universale.
Ad avviso di tutti i presenti l’obiettivo del Comitato deve essere quello di sviluppare un sistema di formazione efficiente ed efficace che sappia superare le difformità tra le varie sedi territoriali tenendo sempre presenti le linee Guida emanate dal dipartimento della Gioventù e del Servizio civile volontario.
Si discute quindi, della formazione specifica e di eventuali modifiche nella modalità di somministrazione:
A tal proposito il Prof. Minincleri rappresenta l’esigenza di ridurre i giorni di formazione specifica e quindi di predisporre un programma che preveda un articolazione oraria di 5 o 6 ore giornaliere nonché di pensare a programmare due turni di formazione.
I componenti il Comitato dopo un’attenta disamina di tutte le possibili variabili convengono di procedere secondo quanto proposto dal prof. Minincleri.

In considerazione della necessità di approfondire le disposizioni emanate dalla circolare 3 agosto 2017 dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile, integrata con successiva circolare del 12 dicembre 2017 in merito all’iscrizione degli Enti all’albo di Servizio Civile Universale il Direttore generale propone, con accordo di tutti i presenti, di passare al punto 2 dell’ordine del giorno per discutere di dette diposizioni per l’iscrizione dell’UICI all’albo del SCU. In particolare il direttore vuole sottoporre all’attenzione dei componenti il comitato l’urgenza di nominare alcune specifiche figure responsabili di funzioni ed attività che devono possedere i requisiti indicati nella circolare sopracitata e che andranno a costituire una struttura di gestione stabile dedicata al servizio civile universale e che dovrà formare oggetto di delibera dalla Direzione come disposto dalla circolare UNSC del 3 agosto 2017.
Chiede pertanto di valutare la Sua proposta di nominativi tenuto conto dei requisiti richiesti, da accreditare all’albo di servizio civile universale:

Coordinatore responsabile del servizio civile universale
REQUISITI RICHIESTI: persona in possesso del diploma di scuola media di II grado; ovvero che abbia avuto esperienze dirette, almeno biennali, del servizio civile nazionale; oppure che abbia frequentato un apposito corso organizzato dal Dipartimento. L’incarico di Coordinatore Responsabile del servizio civile universale deve risultare da deliberazione degli organi decisionali dell’ente. L’incaricato è responsabile del servizio civile universale in tutte le sue articolazioni e manifestazioni, e ne risponde direttamente al Dipartimento. Coordina la realizzazione dei programmi di intervento e dei progetti in essi contenuti, le attività delle sedi di attuazione di progetto, le risorse umane dell’ente, l’attività dei responsabili regionali e provinciali dell’ente accreditato e degli operatori locali di progetto. Rappresenta, all’interno dell’ente, l’ultima istanza per le controversie nate con gli operatori volontari coinvolti nei programmi, fatte salve altre autonome modalità dell’ente stesso e fatta salva la responsabilità generale del Dipartimento. E’ l’unico soggetto dell’ente, oltre al rappresentante legale, ad intrattenere rapporti con il Dipartimento.
Nominativo proposto: PROF. Gaetano MININCLERI

Responsabile della formazione e valorizzazione delle competenze
REQUISITI RICHIESTI: persona in possesso del diploma di laurea in scienze della formazione, dell’educazione o equipollente; oppure che abbia avuto esperienze dirette almeno biennali nel campo della formazione e della certificazione delle competenze; oppure che abbia frequentato un apposito corso organizzato dal Dipartimento in materia di formazione e frequentato almeno un corso di formazione relativo alla valorizzazione e certificazione delle competenze. Coordina tutte le politiche formative in materia di servizio civile universale poste in essere dall’ente su tutto il territorio nazionale ed all’estero, nonché le attività finalizzate alla valorizzazione delle competenze.
L’incarico di Responsabile della formazione e valorizzazione delle competenze può essere ricoperto anche da due persone diverse in relazione alla formazione e alla valorizzazione e certificazione delle competenze.
Nominativo proposto: dott. Salvatore ROMANO

Responsabile della gestione degli operatori volontari
REQUISITI RICHIESTI: persona in possesso del diploma di laurea in una delle seguenti discipline: giurisprudenza, economia e commercio, scienze dell’amministrazione o equipollente; oppure che abbia avuto esperienze dirette almeno biennali nella gestione del personale, di organizzazioni senza scopo di lucro o di società private o enti pubblici, ivi compresa la gestione dei volontari in servizio civile o che abbia svolto specifici corsi di formazione nelle materie suddette. Coordina tutte le attività mirate alla gestione degli operatori volontari impegnati nella realizzazione dei programmi di intervento/progetti da realizzarsi in Italia e all’estero.
Nominativo Proposto: dott.ssa Roberta NATALE

Responsabile dell’informatica
REQUISITI RICHIESTI: persona in possesso del diploma di laurea in informatica o ingegneria informatica; oppure che abbia avuto esperienze dirette almeno biennali nel campo dell’informatica ovvero che abbia frequentato appositi corsi in informatica. Coordina il sistema informatico dell’ente, con particolare riferimento ai collegamenti con il Dipartimento e con le sedi di attuazione, nonché la gestione delle banche dati e del sito internet.
Nominativo proposto: Daniele MANNI

Responsabile della sicurezza, ai sensi del decreto legislativo n. 81/2008 e successive modificazioni ed integrazioni
REQUISITI RICHIESTI: persona in possesso di diploma di laurea in materie tecniche, che abbia frequentato almeno un corso in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, di cui al decreto legislativo n. 81/2008 e successive modificazioni o integrazioni; oppure che abbia una esperienza biennale nel campo della sicurezza, ovvero che abbia svolto specifici corsi di formazione nella materia della sicurezza sui luoghi di lavoro. Coordina le attività relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro concernenti tutte le sedi di attuazione di progetto dell’ente.
Nominativo Proposto: Arch. QUINTILIANI

Responsabile delle attività di controllo, verifica e valutazione del servizio civile universale:
REQUISITI RICHIESTI: personale in possesso di diploma di laurea in una delle seguenti discipline: Giurisprudenza, Sociologia, Economia e Commercio, Scienze dell’Amministrazione, Scienze Politiche, Statistica o equipollenti; oppure in possesso di una esperienza di durata biennale nel controllo e la verifica di attività, anche del servizio civile, e della valutazione di interventi nelle politiche sociali ed educative, oppure che abbia frequentato corsi specifici di formazione nelle funzioni di controllo e verifica di attività nonché un corso di valutazione del servizio civile organizzato dal Dipartimento. Coordina tutte le attività mirate al controllo e alla verifica della realizzazione dei progetti nonché alla valutazione degli stessi.
Nominativo proposto: dott.ssa Rita SEDDIO
Tutte le figure previste dal sistema del servizio civile universale nell’ambito dei procedimenti sia dell’iscrizione all’albo in possesso dei titoli richiesti, sia nell’ambito dei programmi d’intervento sono incompatibili con lo status di operatore volontario del servizio civile universale (OLP)

I responsabili delle diverse attività sopra elencate, costituiranno una struttura di gestione stabile, dedicata al servizio civile universale, deliberata dall’organo decisionale dell’ente.
I singoli incarichi sono tra loro incompatibili.
Sentita la proposta del Direttore Generale tutti i componenti all’unanimità si dicono favorevoli alla scelta delle figure professionali e concordano con il dott. Romano nell’avere individuato personale competente e professionalmente valido.
Pertanto il Direttore generale chiederà il prima possibile alla Direzione la convalida dei nominativi per procedere alla loro nomina.
Terminata la discussione su questo punto il dott. Romano lascia l’incontro e saluta i componenti ringraziandoli per l’attenzione e il proficuo lavoro.

Si passa quindi al punto 3) dell’ODG.
Si è constatato come molte delle sedi Unione sono state sottoposte a verifiche ispettive. In generale tali verifiche hanno avuto chiusura positiva eccezion fatta per due sezioni territoriali, che hanno già presentato le controdeduzioni e, siamo in attesa di un riscontro da parte dell’Ufficio Formazione Monitoraggio e controllo del Dipartimento.
I componenti sottolineano come le sedi devono essere sempre pronte all’eventualità di controlli da parte dei funzionari preposti all’ufficio e soprattutto con tutta la documentazione in ordine e auspicano altresì che le attività dei volontari siano sempre corrispondenti a quanto indicato nei progetti approvati dall’UNSC e nei Prontuari.
Infine a conclusione della riunione il prof Minincleri chiede lo stato dell’arte in merito all’ipotesi, già ampiamente dibattuta nella riunione di ottobre, circa l’inserimento nel sistema Helios sia di progetti sia delle graduatorie compilate a seguito della selezione dei volontari a cura dei Consigli regionali sul sistema informatico Helios del Dipartimento attraverso un corso di pratica ed uso dello stesso.

Su questo punto viene nuovamente ribadito da parte della coordinatrice l’urgenza di predisporre un comunicato indirizzato ai soli Consigli regionali al fine di individuare al loro interno un “referente”, un consulente per le sedi territoriali per il Servizio Civile per consentire in tempi brevi il decentramento delle operazioni di acquisizione dei dati in Helios a supporto quindi della Struttura di Gestione della Sede Nazionale. I componenti il comitato all’unanimità ritengono che la presenza di una tale figura in seno al Consiglio regionale gioverebbe alle sedi territoriali soprattutto laddove si prefigura la possibilità di uno scambio attivo di informazioni nell’ambito del proprio territorio soprattutto nella fase di presentazione dei progetti di SCV..
L’architettura di Helios è modulata per le diverse esigenze dell’Ufficio Nazionale per il servizio Civile pertanto è necessario che le persone indicate dai Consigli regionali partecipino ad un corso di formazione strutturato per il conseguimento delle competenze.

La coordinatrice con tutti i componenti lavoreranno pertanto per rendere operativo il progetto di decentramento il prima possibile e favorire quindi una ottimizzazione del lavoro e della qualità dello stesso.

Alle ore 16.00 termina la riunione di cui si redige il presente verbale.
La Segretaria della Commissione
Rita SEDDIO








Download del File del Verbale

Scelta Rapida