Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 16/04/2018

Comitato Tecnico-scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti



In data 16 aprile 2018 si riunisce in teleconferenza il comitato tecnico scientifico per discutere il seguente ordine del giorno:
1) Comunicazione del Coordinatore su attività del Comitato.
2) Esposizione e Valutazione dei lavori del tavolo tecnico dell'11 aprile.
3) Valutazione di inserimento nei tavoli ministeriali riguardo la legge 3 dell'11 gennaio 2018.
4) Varie e eventuali.
Oltre ai componenti il comitato è presente anche il vicepresidente nazionale dott. Stefano Tortini.
Verbalizza De Rosa.
La riunione ha inizio alle 19.10 alla presenza di tutti i componenti.
1) Comunicazione del Coordinatore su attività del Comitato: il coordinatore dà la parola al vice presidente Tortini che apre i lavori evidenziando l’attenzione con cui si sta lavorando sui tavoli ministeriali a riguardo della legge 3/2018, sia ai tavoli tecnici tenutesi il 15 marzo, ove era presente di persona, sia quella del 10 aprile u.s. dove era presente il Coordinatore, come rappresentanza dei Massofisioterapisti per conto dell’UICI: è indispensabile capire gli obiettivi che il Ministero della Salute persegue per avere una linea comune, ove è possibile, con le Associazionitu che difendono i post 96/99.
Si complimenta per l'iniziativa formativa di categoria in itinere a Salerno, informa che si sta lavorando sulla formazione a livello territoriale dei dirigenti, ivi compresi i coordinatori fisioterapisti con un progetto presentato dalla Commissione Lavoro, finanziato da IRIFOR Nazionale. E' indispensabile continuare a perseguire gli obiettivi posti.
A) Il coordinatore Cancelliere riprende la parola, informando il vice presidente che il comitato stà già pensando ad un nuovo corso di formazione da tenersi nel 2019 a Bologna. Come sede viene proposta la sede dell'istituto Cavazza con cui si prenderà preso contatti. In tale sede, durante l'ultima giornata sarebbe necessario programmare l'assemblea dei fisioterapisti anche perché nel 2020 si va ad elezioni.
B) Il coordinatore propone di far redigere una pergamena da parte del comitato tecnico alla collega Tortora per come si è contraddistinta per l'impegno profuso nell'organizzazione del corso di Salerno. Il Vicepresidente è d'accordo e chiede che venga fatta una richiesta da poter sottoporre al presidente.
2) Esposizione e Valutazione dei lavori del tavolo tecnico dell'11 aprile: il ministero sta provando a mettere insieme tutte le associazioni che hanno colleghi post 96 e post 99: cercare di permettere a coloro che hanno intrappreso attività, con prescrizione medica di continuare ad operare in attività autonome, altrimenti circa 8.000 posti, andrebbero persi. Verrebbe creata la figura di operatore di interesse sanitario in modo da non entrare nell’ambito delle professioni sanitarie. Si è pensato anche di modificare la formazione specificando che non debba essere accreditata, evitando che poi possa essere spendibile in ambito universitario. Tortini sottolinea che manca un interlocutore politico a cui sottoporre le nostre proposte.
3) Valutazione di inserimento nei tavoli ministeriali riguardo la legge 3 dell'11 gennaio 2018: l'ordine dei radiologi è già esistente, quindi tutte le professioni correlate sono attive. Per i fisioterapisti è stata individuata l'a.i.f.i. come associazione di maggior rappresentanza. In realtà noi abbiamo già un albo, anche se è legato all'occupazione obbligatoria. Il coordinatore chiede se si può partecipare ai tavli per avere la gestione diretta dell'albo da parte dell'unione entrando in deroga nell'albo delle 17 associazioni. Tortini suggerisce di formulare una proposta da condividere con Ceccarelli da portare poi in direzione.
Tortini comunica che è necessario estrapolare i punti di proposta per la direzione dai verbali, in modo da permettergli una consultazione più rapida.
4) Varie e eventuali: Angiari riferisce che c'è stata una riunione a Padova sulla commissione lavoro. HA CHIESTO DI FARE UN ELENCO di tutti i fisioterapisti in servizio per poter comunicare in modo rapido ed efficace.
Non essendoci altro da dire, la riunione termina alle 20.
Appendici:
1) Documento in allegato riguardo alla richiesta al Ministero della Salute, in deroga al D.M. Balduzzi e successivi, per la gestione dell’Albo a norma della legge 29/94 e permettere all’Unione di essere Associazione di Maggior Rappresentanza per i Fisioterapisti e equipollenti non e ipo vedenti nell’ambito della neo Federazione degli Ordini dei Tecnici di Radiologia Medica, Professioni Sanitarie Tecniche, Riabilitative e della Prevenzione;
2) nell’ambito del prossimo Corso formativo professionale (periodo individuato Settembre/Novembre 2019) il Comitato fa richiesta alla Direzione Nazionale di autorizzare l’assemblea dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti. Si precisa che la sede individuata è la città di Bologna.
Il verbalizzante
Samantha De Rosa


Download del File del Verbale

Scelta Rapida