Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 10/05/2018

INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE


Il giorno 10 maggio 2018, alle ore 11,30 si è svolta, presso i locali della Presidenza Nazionale, la riunione della Commissione Informazione e Comunicazione per trattare e discutere i seguenti punti all'ordine del giorno:

1. Comunicazioni della coordinatrice.
2. Creazione della rete con gli addetti stampa delle strutture territoriali.
3. Collaborazione con le altre Commissioni Nazionali UICI.
4. Analisi della proposta della Imageware per i social.
5. Varie ed eventuali.

Sono presenti: la coordinatrice Katia Caravello e i componenti Vincenzo Massa, Maria Mencarini e Peppino Re. Mentre collegati telefonicamente i componenti: Flavio Vezzosi (per la seduta della mattina) e Massimiliano Penna (per la seduta pomeridiana)
Svolge la funzione di segretaria Simona Sciaudone
Dopo i saluti di rito e i ringraziamenti per la partecipazione alla riunione a tutti i componenti, si procede all'espletamento dell'Odg.

1) Comunicazioni della coordinatrice.
La coordinatrice, facendo seguito al documento preparato per il Progetto di rifacimento del sito Uici chiede ai componenti se ci sono delle osservazioni o domande. Vezzosi propone che il nuovo sito sia responsivo ossia si adatti al dispositivo che si utilizza e che venga inserito il download delle riviste sonore.
Per quanto riguarda invece la sezione di approfondimento di Giornale UICI la coordinatrice informa che la situazione è ferma, dati i molteplici impegni della stessa, e che nei giorni scorsi ha preso contatti con le persone individuate lo scorso anno (Carlo Carletti, Angelo Fiocco, Silvano Pasquini, nonché Massimiliano Penna) per chiedere loro se sono ancora disponibili ed è in attesa di una loro risposta (soltanto Fiocco ha già dato la sua disponibilità).
La coordinatrice passa ad una esamina delle riviste associative e precisamente:
- Il corriere dei ciechi: dal numero di ottobre la redazione è interna;
- Sonorama il coordinatore editoriale ha un contratto in scadenza a giugno e dovrà essere sostituito;
- Pub necessità di stimolare la redazione
- Il portavoce necessità di valutarne la sospensione o il cambio di oggetto inserendo una selezione delle trasmissioni di Slash Radio.
La coordinatrice ha ipotizzato di iniziare a somministrare dei questionari telefonici ai fruitori delle nostre riviste al fine di ricevere un feedback sulle stesse e di raccogliere eventuali criticità e suggerimenti; si dovrebbe partire da Il portavoce, vista la situazione sopracitata, proseguire con le riviste braille e via via con tutte le altre. Per fare questo si valuterà la possibilità di avere degli stagisti ai quali poter affidare il compito.
La coordinatrice esprime anche la sua intenzione di organizzare quanto prima una riunione del Comitato Stampa.

2) Creazione della rete con gli addetti stampa delle strutture territoriali.
Si ravvede la necessità di creare una rete con chi, presso le nostre strutture territoriali, si occupa del settore Informazione e Comunicazione e di stabilire un primo contatto con l’agenzia di comunicazione Imageware al fine di:
1) Essere al corrente delle iniziative organizzate sul territorio in modo da poter dare visibilità a quelle di maggiore rilevanza anche attraverso i canali nazionali;
2) Nel caso di realizzazione su un territorio di un’iniziativa nazionale (vedi Giornate del Braille) avere un punto di riferimento in loco per gestire la comunicazione prima e durante l’evento.
E’ quindi necessario raccogliere i nominativi, innanzitutto, degli addetti stampa regionali e, là dove ci sono, di quelli delle sezioni territoriali e i componenti la commissione contatteranno telefonicamente i Presidenti Regionali per farsi dare i recapiti e chiedere se sono a conoscenza del fatto che le sezioni siano dotate di addetto stampa (più o meno professionista). Si procede alla ripartizione territoriale come segue:
Vincenzo Massa: Basilicata; Campania; Lazio; Marche; Molise e Puglia.
Maria Mencarini: Bolzano e Trento; Emilia Romagna; Friuli Venezia Giulia; Sardegna e Veneto.
Massimiliano Penna: Liguria; Lombardia; Piemonte e Val d’Aosta.
Peppino Re: Calabria e Sicilia.
Flavio Vezzosi: Umbria; Toscana e Abruzzo.
I recapiti dei presidenti regionali verranno forniti dalla segretaria di commissione mentre i componenti provvederanno entro il primo di giugno a contattarli telefonicamente.
Dopo aver messo insieme tutti i contatti (sia degli addetti stampa regionali che degli eventuali addetti stampa sezionali), verrà organizzata una riunione in audio conferenza alla presenza di Alessandra Pigoni dell’agenzia di comunicazione per impostare il lavoro e fissare delle linee guida comuni.
Visto il poco tempo a disposizione prima della pausa pranzo la commissione decide di passare al punto n. 4 all'odg e di trattare il n. 3 nel pomeriggio.

4) Analisi della proposta della Imageware per i social.
La proposta è quella di realizzare un piano editoriale, si ipotizza quindicinale, i cui contenuti possano essere di vario interesse:
1) News dal mondo della disabilità, riguardanti ciechi e ipovedenti, ma anche persone con altre problematiche (i.e. nuove tecnologie che migliorano la vita delle persone, fatti di cronaca, etc.)
2) News riguardanti eventi UICI, i.e. inaugurazione sede di Lucca, trasmissione in ricordo di Francesco, convegno Braille, etc.
3) Post di posizionamento di UICI rispetto a fatti di attualità, i.e. primo maggio, cane Liceo Alghero, etc.
4) Attività del Presidente.
Il mix di contenuti tra i punti 2, 3 e 4 dipenderà molto dalla disponibilità di ricevere notizie tempestive o utili. In questo modo, se funzionale all’attività della Presidenza, si potrebbe dare visibilità sulla pagina nazionale anche alle iniziative delle sedi territoriali UICI. L’ideale sarebbe poi, con un metodo da definire a priori, ricevere dai responsabili delle commissioni indicazioni sulle attività/eventi che hanno in progress.

Alle ore 13.30 la riunione viene sospesa per la pausa pranzo.

Alle ore 14.10 i lavori della Commissione vengono ripresi con la trattazione del terzo punto all'odg.

3) Collaborazione con le altre Commissioni Nazionali UICI.
Al fine di dare visibilità al lavoro delle Commissioni Nazionali e, per alcune di esse, di impostare delle campagne comunicative (come ad esempio Cani guida, Lavoro, ecc.), si ravvede la necessità di iniziare una collaborazione costante con i coordinatori delle Commissioni nazionali dell' Unione. A tal fine la coordinatrice propone di organizzare una riunione in audio conferenza con i coordinatori al fine di:
- chiedere loro la preparazione di un documento che illustri gli aspetti salienti del proprio campo di competenza (stato dell’arte, criticità, obiettivi, potenzialità e difficoltà delle persone cieche e ipovedenti ecc.), che possa costituire una base per preparare documenti da inviare alle redazioni e/o per estrapolare il contenuto specifico utile in determinate occasioni;
- Individuare le modalità più opportune che consentano un aggiornamento costante circa l’avanzamento o l’avvio dei progetti delle commissioni, in modo tale che si possa dare visibilità agli stessi nelle modalità più opportune (comunicati stampa, post sui social ecc.).
La coordinatrice ipotizza di organizzare una riunione telefonica con Imageware nel mese di giugno per preparare le due riunioni di cui si è parlato nei punti 3 e 4: la commissione concorda.

5) Varie ed eventuali.
La Commissione, dopo attente riflessioni sullo svolgimento degli ultimi due premi Braille (soprattutto su quello del 2017) che non hanno visto l'Associazione e il Premio al centro dello spettacolo, conviene che:
- Il target dello spettacolo debba essere esterno (pensando in particolare alla trasmissione televisiva);
- Che l’Unione sia maggiormente coinvolta nella definizione dei contenuti dello spettacolo;
- Che risulti – anche dai titoli della trasmissione in TV -che lo spettacolo è organizzato dall’UICI in collaborazione con Elio film o chi per essa;
- Dopo aver appreso dalla coordinatrice che la Direzione Nazionale sta valutando l’opportunità di svolgere l’edizione 2018 nel mese di dicembre, la commissione a maggioranza concorda con l’ipotesi di associare l’evento alla Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre.
-
Null'altro essendoci da trattare la riunione termina alle ore 16,10

Download del File del Verbale

Scelta Rapida