Logo dell'UIC

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

 

Concorso EBU/ONKYO di temi sul Braille


Il concorso di scrittura EBU - ONKYO è la sezione europea del concorso mondiale di temi sul Braille finanziato grazie allo sforzo congiunto di tre enti giapponesi: l’impresa di audio-visivi Onkyo, l’Istituto Giapponese per la Ricerca Scientifica nel Settore Educativo e la rivista Braille Mainichi.
Scopo del concorso è mostrare l’importanza e l’attualità del sistema di letto-scrittura Braille come chiave di accesso per le persone con disabilità visiva all’inclusione in tutti i settori.
In Europa, il concorso viene organizzato dall’Unione Europea dei Ciechi (E.B.U.) con la collaborazione delle associazioni nazionali affiliate.
I premi in palio sono il Premio Otsuki (1° premio) e, suddivisi nelle categorie giovani e adulti/anziani, due Premi di Eccellenza e quattro Premi per Opere di Merito.
Tutti i temi premiati nelle diverse edizioni del Premio e nelle diverse aree geografiche in cui è suddiviso il concorso possono essere reperiti in lingua inglese visitando la pagina dedicata all’edizione 2018 del Premio: https://www.jp.onkyo.com/braille_essay/2018/.
In fondo ad essa sono presenti i link a tutte le altre edizioni precedenti del Premio con i temi vincitori.
Per l’Italia, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti effettua una preselezione degli elaborati da presentare alla giuria europea.
Seguono i temi selezionati a livello nazionale per le diverse edizioni del Premio europeo. All’Italia è stato attribuito due volte il primo premio “Otsuki”, a Roobi Roobi nel 2013 e a Marina Valenti nel 2017. Nel 2015 al tema di Maurizio Gabelli è stato riconosciuto l’alto encomio dell’EBU.


Indice


Scelta Rapida