Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 


Progetto Intergen


Logo INTERGEN: quattro mani di colore diverso che si congiungono e sovrappongono al centro di un cerchio. Testo accanto: INTERGENERATIONAL KNOWLEDGE EXCHANGE

SCAMBIO INTERGENERAZIONALE DI CONOSCENZE

GIOVANI E ANZIANI CON DISABILITÀ VISIVA SI INCONTRANO PER CONDIVIDERE CONOSCENZE E CAPACITÀ

“CREARE UN INCONTRO TRA GENERAZIONI DIVERSE PER AUMENTARE LE POTENZIALITA’ DELL’INDIVIDUO E PROMUOVERE UNA SOCIETA’ SOSTENIBILE”

Ogni generazione deve affrontare i propri ostacoli ma ha anche a disposizione le proprie risorse. Come possiamo dunque far incontrare le differenti generazioni per far loro condividere conoscenze ed esperienze? Quali strumenti e metodologie sono più adatti a questo scopo? Il progetto INTERGEN si occupa proprio di capire COME questo obiettivo possa essere raggiunto per aumentare le potenzialità dei giovani e degli anziani con minorazione visiva.

IL PROGETTO INTERGEN

Il progetto è stato ideato ed è coordinato dall’Unione Europea dei Ciechi (European Blind Union - EBU), un’organizzazione non governativa che opera da 25 anni nel campo della promozione degli interessi delle persone cieche e ipovedenti in Europa. INTERGEN è finanziato dalla Direzione Generale Educazione e Cultura della Commissione europea e vede la cooperazione di sei partner di organizzazioni affiliate all’EBU: la Federazione Tedesca dei Ciechi e degli Ipovedenti, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, l’Istituto Italiano per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.RI.FO.R.), la Federazione Turca dei Ciechi, la Fondazione Turca Sei Punti per i Ciechi, oltre ovviamente all’EBU.

PERMETTERE L’INCONTRO DI GIOVANI E ANZIANI

Il progetto ha una durata di due anni dalla fine del 2008 alla fine del 2010. I workshop con giovani e anziani minorati della vista insieme a formatori professionisti saranno tenuti in Germania, Italia e Turchia dai partner del progetto.

“I WORKSHOP DELLA DIVERSITA’”

I giovani partecipanti cercheranno di comunicare il loro interesse per le nuove tecnologie facendo conoscere agli anziani strumenti come i telefoni cellulari, la posta elettronica e alcune specifiche tecnologie accessibili. A loro volta, gli anziani trasmetteranno le loro prassi nell’autonomia quotidiana ai ragazzi, insegnando loro come svolgere le proprie attività giornaliere come cucinare, stirare e fare giardinaggio.

IMPARARE… E CREARE UN MODELLO

Oltre alla realizzazione di workshop innovativi, il progetto punta a lungo termine a utilizzare gli input provenienti dai partecipanti per stimolare altri gruppi a realizzare propri progetti intergenerazionali.
Queste linee guida che costituiscono un modello pratico per la realizzazione di questo tipo di scambi saranno diffuse ampiamente presso giovani, anziani, associazioni che si occupano di disabilità e altre associazioni presenti nel tessuto sociale.

CONDIVISIONE DEI RISULTATI ONLINE

Il sito del progetto è stato inaugurato il 29 aprile 2009, in coincidenza con la prima Giornata Europea della Solidarietà Intergenerazionale e dell’Invecchiamento Attivo.
Il sito verrà aggiornato progressivamente durante la durata del progetto. Tra breve verranno inserite alcune testimonianze da parte di partecipanti giovani e anziani con le loro riflessioni sullo scambio di conoscenze tra diverse generazioni e sulla loro partecipazione a un progetto europeo. Saranno disponibili diversi materiali multimediali nella Sala Stampa virtuale. Ultimo, ma non meno importante, le linee guida per i workshop saranno liberamente consultabili sul sito www.intergenerations.eu alla fine del progetto nel 2010.

• ALTRE INFORMAZIONI •

SULL’UNIONE EUROPEA DEI CIECHI

L’Unione Europea dei Ciechi è un’organizzazione non governativa e senza scopo di lucro fondata nel 1984. È una delle sei organizzazioni continentali dell’Unione Mondiale dei Ciechi e promuove l’interesse di ciechi e degli ipovedenti in Europa.
Attualmente l’EBU opera attraverso una rete di 45 membri nazionali che include organizzazioni di tutti i 27 Stati membri dell’Unione europea, di paesi candidati e di altri stati del continente europeo. L’Unione Europea dei Ciechi è membro e collabora attivamente con il Forum Europeo della Disabilità.

SUL PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE

Questo progetto è finanziato dalla Commissione europea attraverso il Programma di Apprendimento Permanente che offre a persone di tutte le età l’opportunità di sperimentare stimolanti esperienze formative in tutta Europa.

Scelta Rapida